Two chess pawns with UK and European flags

Brexit: fino 2020 nessuna conseguenza per il Regno Unito in Erasmus+

Elena Maddalena Bando 2018

Con l’approssimarsi delle scadenze 2018 molti candidati italiani si sono rivolti alle Agenzie nazionali per aggiornamenti rispetto alle conseguenze della Brexit nel programma Erasmus+.

Di recente il Governo britannico ha rassicurato l’Agenzia Erasmus+ del Regno Unito, il British Council ed Ecorys UK (che gestisce alcune azioni del Programma), rispetto alla piena adesione del Regno Unito a tutte le azioni del programma Erasmus+ fino al 2020, e quindi anche alle prossime Call del 2019 e 2020.

Secondo l’Agenzia Erasmus+ UK questa decisione consentirà ad almeno 250.000 britannici di studiare, formarsi o fare volontariato in Europa e allo stesso tempo le organizzazioni del Regno Unito continueranno a collaborare nei progetti di cooperazione Erasmus+.

Il Regno Unito resta quindi a pieno titolo fra i Paesi del Programma e in tutti i settori di Erasmus+: istruzione superiore, istruzione scolastica, formazione professionale, educazione degli adulti e gioventù.

Gli aggiornamenti sugli sviluppi della Brexit rispetto a Erasmus+ vengono regolarmente pubblicate nel sito dell’Agenzia Erasmus+ UK: www.erasmusplus.org.uk e sul canale Twitter @erasmusplusuk

 

di Elena Maddalena
Ufficio comunicazione
Agenzia Erasmus+ INDIRE