#eTwinningNonSiFerma, la community eTwinning lancia l’hashtag per condividere immagini di didattica a distanza

Lorenzo Mentuccia eTwinning, Scuola

Utilizzare Instagram per raccontare le storie di didattica a distanza e diffondere un sentimento di fiducia e speranza per tutto il sistema scolastico, è questo in sostanza l’obiettivo dell’iniziativa #eTwinningNonSiFerma, lanciata dall’Unità nazionale eTwinning Italia attraverso i propri canali social (@eTwinningItalia).

Attraverso l’hashtag #eTwinningNonSiFerma docenti, ds, studenti, genitori e tutti i soggetti coinvolti nei progetti eTwinning potranno condividere immagini durante la loro attività didattica da casa utilizzando il proprio account Instagram.

Partecipare è semplicissimo. Basta postare sul proprio profilo Instagram un’immagine che esprima momenti di lavoro da casa, loghi o fasi del progetto, selfie durante webinar o momenti dell’attività online o anche disegni realizzati dagli alunni.

Le immagini più significative saranno raccolte in un album online sui canali di eTwinning Italia e verranno utilizzate nella comunicazione ufficiale dell’Unità nazionale eTwinning per la realizzazione del calendario ufficiale eTwinning 2021, nell’augurio di poterlo distribuire molto presto nel corso di futuri eventi in presenza.

Come partecipare?

Di seguito i passaggi per prendere parte all’iniziativa:

  1. Posta una foto significativa che descriva la tua attività didattica a distanza sul tuo account Instagram
  2. Inserisci l’hashtag #eTwinningNonSiFerma nel commento
  3. Tagga e segui l’account Instagram ufficiale @eTwinningItalia

L’iniziativa resterà attiva fino al termine della chiusura delle scuole dettata dall’emergenza sanitaria.

Aspettiamo i vostri post eTwinners, condividete il bello del vostro lavoro da casa con un’immagine e in bocca al lupo!

 

Stai svolgendo un progetto di mobilità Erasmus+?

State svolgendo una mobilità all’estero o stai partecipando ad un partenariato Erasmus+? L’Agenzia nazionale Indire ha da poco lanciato l’iniziativa #IoRestoErasmus, per raccogliere contributi, opinioni e buone pratiche dai beneficiari del programma in questo difficile momento di emergenza sanitaria.

Per maggiori info visita questo articolo e dai voce al tuo Erasmus al tempo del Coronavirus!