Gruppo esperti nazionali Ecvet

Stefania Pinardi

Il Gruppo di esperti nazionali Ecvet è coordinato dall’Agenzia Nazionale Erasmus+ Isfol  nel quadro delle attività a supporto dell’implementazione del sistema europeo di crediti per l’istruzione e la formazione professionale.

Il Gruppo di esperti nazionali ECVET nasce dall’esigenza di creare occasioni di scambio e confronto tra i molteplici processi di riforma in atto sia a livello nazionale che regionale che considerano la trasparenza delle qualificazioni e delle competenze e la validazione dell’apprendimento non formale ed informale come passaggi centrali nella valorizzazione dei contesti formativi più consolidati (come l’istruzione e la formazione professionale iniziale e continua), ma anche di quelli meno usuali (come i contesti lavorativi, le esperienze all’estero, ecc.).

Il Gruppo comprende:

    • componenti dell’Agenzia Nazionale Erasmus+ Isfol
    • ricercatori nel campo delle politiche di istruzione e formazione professionale e del mercato del lavoro
    • membri dell’Ecvet Users‘ Group istituito a livello comunitario
    • esperti coinvolti in progetti pilota su Ecvet
    • membri del National Coordination Point per Eqf, del National Reference Point per la Qualità e del Centro nazionale Europass.

Per informazioni: erasmusplus@isfol.it

Il Sistema europeo di crediti per l’istruzione e la formazione professionale – ECVET è stato istituito con laRaccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 giugno 2009 (2009/C 155/02).

ECVET è un quadro di riferimento metodologico finalizzato ad agevolare il trasferimento dei crediti per i risultati dell’apprendimento da un sistema di qualificazioni ad un altro o da un percorso di apprendimento ad un altro (ad esempio: trasferimento, tra l’ente di formazione di invio e l’ente ospitante, dei crediti acquisiti da un individuo in un percorso di apprendimento formale che preveda un segmento in mobilità; trasferimento e valorizzazione dei risultati dell’apprendimento acquisiti da un individuo attraverso l’esperienza professionale – non formale – verso il sistema formale che deve rilasciare una qualificazione).

Il quadro include principi e specifiche tecniche, ovvero: un approccio basato su unità di risultati dell’apprendimento (ciascuna unità dovrebbe essere costruita in termini di conoscenze, abilità e competenze e contenere alcuni elementi descrittivi minimi); la costituzione di partenariati e reti tra le autorità competenti per il rilascio delle qualificazioni o il riconoscimento di parte dei percorsi di apprendimento e la formalizzazione tra di essi dimemorandum d’intesa; la stipula di un learning agreement tra le diverse autorità coinvolte ed il discente; la previsione di un sistema di punteggi (con relativi criteri di massima per l’assegnazione) associati a ciascuna unità ed alla qualificazione nel suo complesso.

L’ECVET Toolkit rappresenta un utile supporto all’implementazione di ECVET nel contesto della mobilità transnazionale.

Il toolkit propone una panoramica sul valore aggiunto offerto da ECVET nell’ottica di realizzare esperienze di mobilità di qualità, fornisce utili indicazioni sulle principali attività associate alle fasi di pianificazione, realizzazione e follow-up di ECVET nelle esperienze di mobilità transnazionale (con un approccio step-by-step prima, durante e dopo la mobilità), esempi pratici e strumenti (unità di risultati dell’apprendimento, memorandum d’intesa, accordi di apprendimento, griglie di valutazione dei risultati dell’apprendimento, ecc.), già sperimentati all’interno di progetti di mobilità.

Il toolkit offre inoltre un approfondimento sull’utilizzo di ECVET nella mobilità transnazionale nel rispetto delle procedure di garanzia di qualità previste da EQAVET.

Il toolkit è in costante aggiornamento e viene arricchito con i nuovi materiali via via disponibili.

Seminario “La sperimentazione di ECVET nel contesto della mobilità transnazionale del Programma Erasmus+ – ambito VET” – Roma, 6 dicembre 2016

Il seminario si è posto il duplice obiettivo di fornire informazioni in merito all’implementazione di ECVET nel contesto della mobilità transnazionale e occasioni per lo scambio di pratiche e strumenti utili alla realizzazione di progetti volti a riconoscere e mettere in trasparenza i risultati dell’apprendimento acquisiti durante iniziative di mobilità all’estero, beneficiando delle sperimentazioni già effettuate da alcuni organismi titolari di progetti Erasmus+ KA1 in ambito VET. L’evento ha quindi offerto in tal modo l’opportunità di monitorare i risultati conseguiti da tali progetti sul tema ECVET.

E’ disponibile la registrazione dell’intero evento:

 

 

_____________________________________________________________________________

Forum annuale ECVET  – Roma, 11 ottobre 2016

Il Forum annuale ECVET 2016, organizzato dalla Commissione europea con il supporto del Segretariato ECVET, è stato dedicato al tema “Flexible pathways to vocational skills”. Il Forum ha riunito policy makers, esperti ECVET, parti sociali e professionisti della VET per discutere su come ECVET può essere sviluppato, nell’ambito della News Skills Agenda for Europe, per rendere i percorsi professionali più aperti e flessibili. Ciò è stato discusso sulla base di esperienze e sfide legate a temi quali l’apprendimento basato sul lavoro, la riqualificazione e l’aggiornamento delle competenze degli adulti nonchè la validazione delle competenze acquisite in diversi contesti di apprendimento. Il Forum annuale ha offerto l’opportunità di conoscere meglio i progressi compiuti nei diversi paesi europei, condividere approcci pratici ed esperienze di lavoro con ECVET e di fare networking con gli altri partecipanti.

L’agenda dell’evento, le presentazioni dei relatori e ulteriori approfondimenti sono disponibili  sul sito del Segretariato europeo di ECVET.

 


L’11 dicembre 2015 si è svolto il ” Seminario di monitoraggio tematico
“ECVET: Strumenti e pratiche per promuovere la trasparenza delle competenze”, in questa sezione è disponibile l’agenda e alcuni degli interventi realizzati:

L’ECVET Magazine viene pubblicato due volte l’anno dal segretariato ECVET con il supporto della Commissione europea – DG Occupazione, Affari sociali e Inclusione.
Il Magazine offre una panoramica sugli sviluppi ECVET a livello europeo, nazionale e settoriale.

Una edizione speciale all’anno riassume le discussioni e i risultati del Forum annuale ECVET.