Formazione professionale


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisci elit, sed do eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrum exercitationem ullamco laboriosam, nisi ut aliquid ex ea commodi consequatur. Duis aute irure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur.

Mobilità dei discenti

La mobilità dei discenti IFP è finanziata con l’Azione Chiave 1 del Programma Erasmus+ 2021-2027 e rappresenta un’opportunità di grande impatto sugli studenti e sulle organizzazioni formative coinvolte.
Può essere inserita sia in un progetto di accreditamento sia in un progetto di mobilità a breve termine.

Quali sono le mobilità possibili ?

Mobilità a breve termine a fini di apprendimento di discenti IFP
da 10 a 89 giorni
Questa attività consente ai discenti IFP di trascorrere un periodo di studio all’estero presso un erogatore di IFP partner, una società o un’altra organizzazione attiva nell’IFP o nel mercato del lavoro. Il periodo di studio deve includere una componente fortemente basata sul lavoro e per ogni partecipante deve essere definito un programma di studio individuale.
Mobilità a lungo termine a fini di apprendimento di discenti IFP – (ErasmusPro)
da 90 a 365 giorni
La Mobilità a lungo termine permette ai discenti IFP di trascorrere un periodo di studio più lungo all’estero presso un erogatore di IFP partner, una società o un’altra organizzazione attiva nell’IFP o nel mercato del lavoro. Il periodo di studio deve includere una componente fortemente basata sul lavoro e per ogni partecipante deve essere definito un programma di studio individuale
Partecipazione a campionati delle capacità professionali
da 1 a 10 giorni
Mobilità blended
Tutte le attività di mobilità possono essere alternate con attività virtuali, a integrazione o accompagnamento dell’esperienza. La durata minima e massima specificata sopra si riferisce alla mobilità fisica.

Le attività devono svolgersi all’estero, in un paese aderente al programma. Le organizzazioni titolari di un accreditamento Erasmus possono altresì inviare i partecipanti nei paesi partner per qualsiasi attività di mobilità dei discenti summenzionata.

Chi può partecipare?

  • Apprendisti e allievi frequentanti percorsi di istruzione e formazione professionale iniziale e continua.
  • Neodiplomati e neo qualificati (compresi gli ex-apprendisti) di programmi di istruzione e formazione professionale iniziale e continua, fino a 12 mesi dal conseguimento del diploma.

  Sostegno finanziario

La sovvenzione Erasmus+ copre le spese di viaggio e di soggiorno ed è gestita dalla scuola titolare del progetto.
Per tutte le attività è prevista la possibilità di un sostegno ulteriore per favorire le alunni con minori opportunità.
Per la mobilità individuale degli alunni è possibile richiedere fondi per la preparazione linguistica.

  Come fare domanda

Le candidature devono essere presentate dal proprio Istituto, centro di formazione o dal coordinatore di consorzio per conto delle scuole, che a loro volta selezionano i candidati per i periodi di studio all’estero.
La selezione per le attività di mobilità dovrebbe essere equa, inclusiva, trasparente e ben documentata.

I programmi di istruzione e formazione professionale iniziale e continua ammissibili in ciascun paese aderente al programma saranno definiti dall’autorità nazionale competente: Criteri di eleggibilità degli organismi e ambiti IVET e CVET – KA1

Scopri di più su questo settore

Storie e buone pratiche

Pubblicazioni