Formazione professionale


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisci elit, sed do eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrum exercitationem ullamco laboriosam, nisi ut aliquid ex ea commodi consequatur. Duis aute irure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur.

Mobilità dello staff

La mobilità dello staff IFP è finanziata con l’Azione Chiave 1 del Programma Erasmus+ 2021-2027 e può essere inserita sia in un progetto di accreditamento sia in un progetto di mobilità a breve termine.

Le attività devono svolgersi all’estero, in un paese aderente al programma.

Attività possibili

Job shadowing
da 2 a 60 giorni
Periodo di affiancamento lavorativo presso un Istituto partner o altro ente competente in materia di istruzione e formazione professionale che permette di osservare le modalità di lavoro, acquisire nuove strategie di insegnamento, valutazione, organizzazione scolastica. Si tratta di un’esperienza informale che sviluppa il lavoro in team e la collaborazione fra docenti di paesi diversi.
Incarichi di insegnamento o formazione
da 2 a 365 giorni
Corsi e formazione
da 2 a 30 giorni
Partecipazione a corsi, conferenze, seminari di formazione su temi in linea con gli obiettivi del progetto.
La scelta dei corsi e della formazione spetta ai candidati. Le seguenti norme di qualità sono state concepite per guidare i candidati nella scelta degli erogatori di corsi: https://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/resources/quality-standards-courses-under-key-action-1-learning-mobility-individuals_en.
Il costo del corso è coperto dalla sovvenzione fino a un massimo di 10 giorni per ogni partecipante.
Visite preparatorie 
Le organizzazioni possono programmare una visita preparatoria presso il partner ospitante prima che la mobilità abbia luogo. Le visite preparatorie non sono attività a sé stanti, ma un’iniziativa a sostegno della mobilità del personale o dei discenti.
Possono essere organizzate per preparare meglio la mobilità dei partecipanti con minori opportunità, per iniziare a cooperare con una nuova organizzazione partner o per preparare attività di mobilità più lunghe. Non possono invece essere organizzate per preparare un corso o un’attività di formazione per il personale.
Mobilità blended
Oltre alla mobilità fisica, tutte le attività di mobilità dello staff possono essere alternate con attività virtuali per accompagnare e integrare le varie esperienze e coinvolgere insegnanti e staff in modo più ampio.

Chi può partecipare?

Insegnanti, formatori, altri esperti e personale non docente dell’istruzione e formazione professionale iniziale e dell’istruzione e formazione professionale continua.

Il personale non docente ammissibile comprende il personale che lavora nell’IFP iniziale e continua, sia presso gli erogatori di IFP (come personale dirigente, funzionari incaricati della mobilità internazionale ecc.) sia presso altre organizzazioni attive nell’istruzione e formazione professionale (ad esempio formatori in società partner locali, consulenti, coordinatori delle politiche in materia di istruzione e formazione professionale ecc.).

Sostegno finanziario

La sovvenzione Erasmus+ copre i costi di viaggio, vitto, alloggio e corso nel caso della partecipazione a corsi strutturati (fino a max 10 giorni) e offre sostegno organizzativo alle scuole partecipanti.
Per tutte le attività è prevista la possibilità di un sostegno ulteriore per favorire le mobilità di partecipanti con minori opportunità, inoltre per la mobilità dello staff superiore a 31 giorni è possibile richiedere fondi per la preparazione linguistica.

  Come fare domanda

La candidatura non è individuale ma deve essere presentata dal proprio Istituto, organismo o dal coordinatore di consorzio, che, a progetto approvato, dovrà selezionare i candidati per le varie tipologie di mobilità secondo criteri equi, trasparenti e opportunamente documentati.

Scopri di più su questo settore

Storie e buone pratiche

Pubblicazioni