Formazione professionale


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisci elit, sed do eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrum exercitationem ullamco laboriosam, nisi ut aliquid ex ea commodi consequatur. Duis aute irure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur.

Partenariati per l’eccellenza

I partenariati per l’eccellenza, gestiti dall’Agenzia esecutiva europea per l’istruzione e la cultura (EACEA), sostengono progetti con una prospettiva sostenibile a lungo termine.

Nell’ambito del settore istruzione e formazione professionale, l’azione sostenuta riguarda  i  Centri di eccellenza professionale (CoVE).

L’ iniziativa è basata su un approccio ascendente all’eccellenza in cui gli istituti di istruzione e formazione professionale (IFP) sono in grado di adattare rapidamente l’offerta di competenze all’evoluzione delle esigenze economiche e sociali. L’obiettivo è promuovere piattaforme di collaborazione transnazionali che gli Stati membri isolatamente non potrebbero istituire in assenza degli incentivi, del supporto tecnico e delle opportunità di apprendimento reciproco offerti dall’UE.

Il concetto di eccellenza professionale che viene proposto è caratterizzato da un metodo olistico incentrato sul discente, in cui l’IFP:

  • è parte integrante degli ecosistemi delle competenze e contribuisce allo sviluppo, all’innovazione, all’inclusione e alle strategie di specializzazione intelligente a livello regionale;
  • è parte del triangolo della conoscenza, poiché interagisce strettamente con altri settori dell’istruzione e della formazione, con la comunità scientifica e con le imprese;
  • permette ai discenti di acquisire competenze chiave e professionali attraverso un’offerta di alta qualità che si basa sulla garanzia della qualità, costruisce forme innovative di partenariato con il mondo del lavoro ed è sostenuta dallo sviluppo professionale permanente dei docenti

Obiettivi

Questa azione sostiene la costituzione e lo sviluppo graduali di piattaforme europee di centri di eccellenza professionale che contribuiscono allo sviluppo regionale, all’innovazione e alle strategie di specializzazione intelligente e alle piattaforme di collaborazione internazionale.

I centri di eccellenza professionale opereranno a due livelli:

  • a livello nazionale in un determinato contesto locale, integrando i centri di eccellenza professionale negli ecosistemi di innovazione locali e collegandoli a livello europeo;
  • a livello transnazionale, tramite piattaforme di centri di eccellenza professionale, per istituire punti di riferimento di livello mondiale per la formazione professionale, riunendo i CoVE che condividono:
    • un interesse comune in settori specifici (ad es. l’aeronautica, la mobilità elettrica, le tecnologie verdi e circolari, le TIC, l’assistenza sanitaria ecc.) oppure
    • approcci innovativi per affrontare le sfide della società (ad es. cambiamenti climatici, esaurimento e scarsità delle risorse, digitalizzazione, intelligenza artificiale, obiettivi di sviluppo sostenibile, integrazione dei migranti, sviluppo delle competenze delle persone con bassi livelli di qualificazione ecc.).

Le piattaforme mirano alla “convergenza verso l’alto” dell’eccellenza dell’IFP. Saranno aperte sia a paesi con sistemi di eccellenza professionale ben sviluppati sia a paesi che stanno sviluppando approcci analoghi, al fine di esplorare tutte le potenzialità degli istituti di IFP nello svolgere un ruolo proattivo a sostegno della crescita e dell’innovazione.

Le piattaforme di CoVE sono destinate alle organizzazioni che erogano istruzione e formazione professionale, a qualsiasi livello EQF da 3 a 8, compreso il livello secondario superiore, il livello post-secondario non terziario e il livello terziario (ad es. università di scienze applicate, politecnici ecc.).

Le domande tuttavia non possono includere solo attività che si rivolgono ai discenti dell’istruzione terziaria; le domande che riguardano solo l’IFP a livello terziario (livelli EQF da 6 a 8) devono includere almeno un altro livello di qualifica IFP tra i livelli EQF da 3 a 5, così come una forte componente di apprendimento basato sul lavoro.

Chi si può candidare

Qualsiasi organizzazione pubblica o privata attiva nel campo dell’istruzione e formazione professionale o nel mondo del lavoro e legalmente stabilita in un paese aderente al programma o in qualsiasi paese partner (cfr. sezione “Paesi ammissibili” nella parte A della Guida al Programma) può partecipare come partner a pieno titolo, entità affiliata o come partner associato.

  Composizione del partenariato

Il partenariato deve includere almeno 8 partner a pieno titolo provenienti da almeno 4 paesi aderenti al programma Erasmus+ (compresi almeno 2 Stati membri dell’UE) e deve coinvolgere:

  • almeno 1 impresa, organizzazione rappresentativa di industria o di settore, e
  • almeno 1 erogatore di IFP (a livello secondario e/o terziario).

Altre composizioni del partenariato dovrebbero rispecchiare la natura specifica della proposta.

Durata

4 anni

A chi presentare la candidatura

Agenzia esecutiva europea per l’istruzione e la cultura (EACEA).

Codice identificativo dell’invito: ERASMUS-EDU-2021-PEX-COVE.

Scopri di più su questo Settore

Storie e buone pratiche

Pubblicazioni