Valutazione delle proposte progettuali

Alessandra Ceccherelli

checklist-911840_1920Come viene valutata la candidatura

Le proposte progettuali sono valutate secondo i criteri di valutazione formale e qualitativa indicati dalla Commissione Europea per l’anno in corso. Tali criteri sono comuni a tutte le Agenzie nazionali dei Paesi partecipanti al programma e sono riportati nella Guida al Programma Erasmus+.

L’iter di valutazione prevede una prima fase di valutazione formale condotta dallo staff dell’Agenzia Nazionale per i Giovani; le candidature formalmente regolari passano alla fase della valutazione qualitativa, condotta dal personale dell’ANG e, ove necessario, da un team di esperti esterni all’Agenzia nazionale.

A questo scopo le Agenzie Nazionali promuovono la costituzione di un elenco di esperti da coinvolgere nelle attività di valutazione.

Nella stesura dei progetti è importante prendere visione dei criteri di valutazione qualitativa elaborati dalla Commissione Europea, contenuti nella Guida al Programma.

Di seguito gli elementi di valutazione qualitativa di un progetto e i rispettivi punteggi, distinti per Key Actions:

Criteri di selezione Punteggio massimo Key Action Punteggio massimo Key Action Punteggio massimo Key Action
KA1 KA2 KA3
Rilevanza del progetto 30 30 30
Qualità dell’idea di progetto e implementazione 40 20 40
Impatto e disseminazione 30 30 20
Qualità del gruppo che lavora al progetto e del partenariato N.A. 20 N.A.
Totale 100 100 100

 

teamespertiEsperti esterni per la valutazione

Per la valutazione dei progetti l’Agenzia Nazionale per i Giovani si avvale, oltre che di personale interno, anche di esperti esterni individuati con apposito bando. Gli esperti interessati a svolgere attività di valutazione delle candidature possono presentare domanda seguendo le indicazioni del bando disponibili qui.

Il bando non ha scadenza, ma è aperto.