Eurydice_brief2

L’insegnamento delle lingue a scuola in Europa.
Con la Giornata europea delle Lingue esce una sintesi comparativa Eurydice

Valentina Riboldi eTwinning, Eurydice, Lingue, Scuola

Perché i sistemi educativi europei devono puntare sull’insegnamento delle lingue? Qual è l’importanza di fattori come l’età di inizio dell’apprendimento delle lingue o il tempo dedicato al loro insegnamento? Quali sono le lingue più studiate in Europa?

La Rete Eurydice pubblica oggi, in occasione della Giornata europea delle Lingue una sintesi dello studio uscito a maggio, il  “Key Data on Teaching Languages at School in Europe – 2017″ in cui  si potranno trovare le risposte a queste domande e non solo.

Questo sintetico rapporto comparativo presenta informazioni tratte dal suddetto studio della rete e include informazioni sui risultati della ricerca e sui documenti di politica educativa a livello europeo. Infine, esplora altre prospettive che potrebbero incoraggiare ulteriormente l’apprendimento e l’insegnamento delle lingue a livello primario e secondario.

I principali temi trattati nel rapporto sono

  • l’importanza dell’apprendimento di “almeno due lingue straniere da una età molto precoce” (il cosiddetto obiettivo di Barcellona)
  • il range delle lingue straniere studiate
  • la qualità dell’insegnamento delle lingue straniere con un focus particolare sugli insegnanti e la loro mobilità all’estero per motivi professionali, e il CLIL (apprendimento integrato di lingua e contenuto) come metodologia didattica
  • i livelli di risultati attesi nelle lingue straniere
  • le misure di sostegno linguistico per facilitare l’integrazione degli studenti immigrati neo-arrivati.

 

LEGGI O SCARICA IL RAPPORTO

GUARDA LE INFOGRAFICHE DEL RAPPORTO
Foreign Languages at School in Europe 2017

Simona Baggiani,
Unità Eurydice Italia