European Union High Resolution Learning Concept

Mobilità per l’apprendimento: strumenti utili per la candidatura KA1 in ambito Scuola e Educazione degli Adulti

Valentina Riboldi Educazione adulti, Scuola

Un’esperienza di mobilità per formazione europea, job shadowing, insegnamento è arricchimento personale, apre possibilità di confronto con altre realtà, porta maggiore motivazione nel lavoro, è un’occasione di mettersi in gioco a livello personale e professionale, di creare reti con i colleghi europei e portare nella propria scuola o nella propria organizzazione la dimensione internazionale.

Sia nel settore SCUOLA che in ambito EDUCAZIONE DEGLI ADULTI, se l’esperienza è un progetto di mobilità che riguarda l’intero istituto o l’intera organizzazione, che si sviluppa in risposta a un’analisi dei bisogni formativi e con un preciso Piano di sviluppo europeo, si mette in moto un meccanismo virtuoso che porta risultati concreti in termini di metodologie didattiche, relazioni interne ed esterne all’organizzazione, motivazione, lavoro in team, sinergie con il territorio e apertura al confronto con altri sistemi e altre pratiche. Un progetto KA1 può rappresentare anche un primo passo verso la possibilità di realizzare progetti di cooperazione europea in partenariato con altre organizzazioni.

È quello che viviamo quotidianamente nel nostro lavoro ed è anche per questo che cerchiamo di promuovere la partecipazione anche di nuovi istituti e nuove organizzazioni. Quest’anno più che mai, visto che il budget disponibile è aumentato del 30% e ci sono quindi maggiori possibilità di riuscita nel l’ottenere il finanziamento.

La scadenza 2018 per questo tipo di progetti è alle porte: giovedì 1° febbraio (ore 12.00!) è il termine per la presentazione delle candidature per progetti di Mobilità per l’Apprendimento, nell’ambito dell’Azione Chiave 1.
20 giorni non sono pochi comunque; lavorate in team e prendetevi il tempo necessario per proporre un progetto di qualità!

Le informazioni sul sito, alle specifiche sezioni, sono aggiornate e dettagliate per guidare al meglio anche quelle scuole e quelle organizzazioni che si avvicinano per la prima volta a un progetto di mobilità Erasmus+.
Vi segnaliamo anche la Registrazione del webinar KA1 Scuola Educazione degli Adulti tenuto dal nostro staff mobilità lo scorso dicembre.

Nel preparare la candidatura, vi invitiamo a leggere con attenzione per il settore di interesse la sezione Come fare un buon progetto che riporta priorità tematiche per il 2018, indicazioni e consigli utili e la sezione Come costruire il budget . La richiesta di finanziamento è parte integrante del progetto ed è importante che sia coerente con il progetto e con le attività previste; non deve essere considerata a sé stante.

I moduli di candidatura sono online, in formato eForm come gli scorsi anni, per i settori Scuola e Educazione degli Adulti.
Il nostro ufficio mobilità KA1 ha inoltre predisposto alcuni strumenti per facilitare la compilazione della candidatura attraverso l’eform. Li trovate online sia nella pagina moduli che nella sezione tutorial e strumenti:

Per adesso vi auguriamo buon lavoro e vi ricordiamo che siamo qua per informazioni e consulenze.

Contatti di riferimento
KA1 Scuola: mobilitascuola@indire.it –  helpdesk telefonico
KA1 Educazione degli adulti: mobilitaeda@indire.it – helpdesk telefonico

Valentina Riboldi
Agenzia nazionale Erasmus+, Unità comunicazione