Istruzione scolastica
Trasformazione digitale

Premi nazionali eTwinning 2021, l’elenco dei vincitori e le video sintesi dei progetti

20/12/2021
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Come ogni anno dicembre è il mese delle celebrazioni per la diffusione dei vincitori del Premio nazionale eTwinning 2021.

In questa edizione, sono stati premiati 10 progetti per 4 categorie di grado scolastico, per un totale di 18 docenti di 13 istituti scolastici. I vincitori sono stati selezionati tra gli oltre 1000 progetti che hanno ottenuto il Certificato di Qualità eTwinning 2021.

Il Premio nazionale eTwinning è il maggiore riconoscimento a livello nazionale della community europea per la collaborazione a distanza tra scuole e viene assegnato annualmente dall’Unità nazionale eTwinning INDIRE per valorizzare i migliori progetti realizzati da docenti di scuole italiane nell’anno scolastico passato, tra quelli che hanno ottenuto il Certificato di Qualità nazionale.

L’obiettivo del premio, oltre a quello di riconoscere il valore dell’attività didattica del singolo docente e delle classi, è quello di documentare, disseminare e condividere le buone pratiche di progetto attivate dagli insegnanti.

La Cerimonia ufficiale di premiazione di quest’anno si è svolta il 15 dicembre all’interno della Conferenza nazionale eTwinning 2021 ed è disponibile in STREAMING sul sito dell’evento o sul canale YouTube di “eTwinning Italia”. Durante l’evento, che ha visto la presenza dei premiati presso la sede di INDIRE, sono state mostrate le video sintesi dei progetti premiati realizzati nelle scuole, con interviste di docenti e studenti coinvolti.

Il premio consiste in una targa e in voucher per l’acquisto di strumentazione didattica che sarà assegnato all’Istituto di appartenenza dei docenti vincitori.

Di seguito l’elenco completo dei progetti, docenti e scuole premiati in ciascuna categoria, con una sintesi per ciascun progetto.

CATEGORIA INFANZIA

Pay it forward 2

Docenti:

Bianca Maria Gambarotto e Enrica Ferrazzini, ICS “G. Galilei” di Busto Arsizio (VA)

Il progetto Pay it forward 2 è un progetto collaborativo tra scuole di: Spagna, Turchia, Croazia, Italia, Lettonia, Gran Bretagna, Romania, Polonia, Grecia, Ucraina che ha promosso la sensibilizzazione di bambini piccoli al tema dei cambiamenti climatici. Gli alunni di ciascun istituto sono stati impegnate in alcune sfide che ponevano come risultato da raggiungere: un minor impatto di ognuno sull’ambiente. Sono stati presi in esame cinque principali questioni climatiche: la protezione della natura, prendere coscienza dell’aria, l’osservazione dei mari, la costruzione di un mondo senza rifiuti. Insieme alunni e docenti hanno condiviso informazioni per far conoscere le proprie realtà territoriali.  La riflessione sulla similarità delle proprie realtà ha unito i piccoli allievi nella ricerca e individuazione di soluzioni comuni. Sono state adottati metodi e tecniche pedagogiche innovative avendo cura del contesto e dell’età dei piccoli. Gli alunni sono stati impegnati in tante attività creative che hanno stimolato in loro oltre all’interesse per i temi ambientali anche la conoscenza interculturale, ed è stato promosso un uso adeguato degli strumenti digitali e un coinvolgimento attivo di tutta la comunità educante e del territorio.


CATEGORIA PRIMARIA

ENJOYING CODING

Docente:

Alessandra Poltronieri, ICS di Sanguinetto (VR)

Il progetto ENJOYING CODING è iniziato durante Europe CodeWeek 2020 con lo scopo di promuovere e condividere eventi e attività ludiche e formative finalizzati allo sviluppo del pensiero computazionale attraverso il coding. Grazie alla flessibilità di eTwinning e all’entusiasmo degli insegnanti partner, il progetto si è arricchito di spunti e attività ed è proseguito fino alla fine dell’anno scolastico in un susseguirsi di eventi, sfide, giochi collaborativi portati avanti anche duranti i periodi di chiusura delle scuole e quindi in didattica a distanza. Gli studenti dai 5 ai 10 anni di 5 scuole diverse e le loro insegnanti sono stati i protagonisti e gli organizzatori di attività ed eventi online, i bambini hanno imparato le basi della programmazione informatica usando le TIC e si sono entusiasmati nella realizzazione dei vari compiti collaborando con i loro compagni dei paesi partner. Il progetto ha rafforzato negli alunni soprattutto alcune competenze chiave tra cui in particolare: le competenze digitali, sociali e civiche.

International Maths Challenge 2.0

Docente:

Tatiana Conti, ICS “Visconteo” di Pandino (CR)

International Maths challenge 2.0 è un progetto nato per sviluppare e condividere buone pratiche nell’insegnamento della matematica. L’obiettivo principale è stato quello di sviluppare un’attitudine positiva nei confronti della disciplina, promuovendo delle attività progettuali che hanno reso l’apprendimento della matematica divertente e coinvolgente per gli alunni. Innumerevoli, interessanti e creative le attività svolte. I docenti hanno saputo motivare e dare vita a originali attività di sfida online fra i vari gruppi classe e altre attività collaborative che hanno permesso di migliorare sia le competenze, sia la motivazione dei bambini nell’apprendimento.

I write, you write, we write together our story

Docente:

Sandra Reami, ICS “G. Marconi” di Castelfranco Emilia (MO)

I write, you write, we write together our story è un progetto grazie al quale gli studenti di scuola primaria sono stati introdotti alla scrittura creativa e collettiva attraverso attività collaborative. Docenti e alunni di tre scuole di Croazia, Italia e Grecia hanno sviluppato testi narrativi di scrittura collaborativa realizzando cinque e-books contenenti elementi narrativi e culturali dei diversi paesi prendendo ispirazione da libri di letteratura per bambini di tutti i paesi partner: Rodari (Italia), Trivizas (Grecia), Brlić Mažuranić (Croazia). Lo scopo del progetto è stato quello di integrare tecniche di scrittura creativa nella pratica scolastica in modo da stimolare la creatività dei bambini e farli lavorare in modo collaborative in una cornice internazionale. Il progetto ha incoraggiato un apprendimento autonomo e attivo attraverso una combinazione di varie metodologie tra cui l’apprendimento cooperativo e il project based learning.  


CATEGORIA SECONDARIA I GRADO

A wonderful journey

Docente:

Alessandro Ruffino, ICS IV “V. Brancati” di Pachino (SR)

Nel progetto A wonderful journey, utilizzando un “treno virtuale” come mezzo di trasporto, gli studenti hanno imparato l’importanza di viaggiare con un mezzo più sicuro di altri e con minori rischi per l’ambiente: il treno. Il progetto ha, attraverso questo originale percorso, affrontato il tema della salvaguardia dell’ambiente con un nuovo approccio fondato sulla sfera valoriale prima che su quella cognitiva. Alunni e docenti di 9 paesi diversi hanno fatto ricerche e riflettuto insieme sui vantaggi di usare il treno e gli svantaggi di viaggiare in aereo o con altri mezzi. Le attività progettuali hanno permesso loro di visitare virtualmente l’Europa creando loro stessi, divisi in team internazionali, itinerari da percorre in treno, scoprendo così non solo le bellezze di diverse città europee ma anche come organizzare un viaggio di diversi giorni e con un budget assegnato. In tutte le varie fasi progettuali un’attenzione particolare è stata posta al rispetto delle regole di privacy e sicurezza in internet.

échanger en français, c’est une chance!

Docenti:

Silvia Sollano ICS di Grantorto, Gazzo, San Pietro in Gu (PD) e Davide Talarico, ICS “Papa Giovanni XXIII” di Savigliano (CN)

échanger en français, c’est une chance! è un progetto collaborativo che ha avuto come obiettivo principale l’apprendimento della lingua francese, grazie alla realizzazione di attività online finalizzate a stimolare la conoscenza reciproca di ragazzi dei vari paesi partecipanti. Il progetto ha sfruttato a pieno tutti gli strumenti della piattaforma eTwinning: il TwinSpace, l’aula virtuale del progetto, ha sostituito il libro di testo, i compiti assegnati per casa hanno coinciso con le attività progettuali, le attività sono state pensate per apprendere in modo collaborativo e per sviluppare una didattica attiva. Nelle varie fasi progettuali gli alunni sono stati invitati a discutere e a fare delle scelte e impegnati nella realizzazione di prodotti collaborativi tra cui un ebook e dei giochi. Gli studenti hanno vissuto l’apprendimento della lingua attraverso situazioni motivanti, utilizzando in autonomia gli strumenti del TwinSpace e altri strumenti digitali.

Fake news

Docenti:

Simonetta Galli, Monica Gianna Fucina, Olga Crespiatico, ICS “Rita Levi-Montalcini” di Bagnolo Cremasco (CR)

Fake news è un progetto che ha visto una collaborazione costante e attiva tra due classi, una italiana e una francese, per approfondire il tema della disinformazione e delle false notizie in internet. Il progetto ha permesso di affrontare in modo trasversale e multidisciplinare la tematica di educazione civica riguardante la cittadinanza digitale attraverso la realizzazione di attività laboratoriali, pratiche e motivanti. Gli alunni sono stati stimolati ad essere creativi, autonomi, responsabili e hanno usato, con la giusta mediazione da parte dei docenti, vari strumenti digitali. Il momento di massima collaborazione è stato l’attività di scrittura collaborativa per la realizzazione di un magazine digitale, dove gli studenti hanno lavorato in gruppi internazionali scambiando idee ed opinioni con i loro coetanei stranieri.


CATEGORIA SECONDARIA II GRADO

FRANKestein

Docenti:

Stefania Imperiale IIS “E. Majorana – E. Corner” di Mirano (VE) – Rosanna Bastianello, Alessia Lazzari IIS “L. Da Vinci” di Arzignano (VI)

FRANKestein è un progetto multidisciplinare nel quale le scuole coinvolte si sono approcciamo ai mostri e alla paura ancestrale di fronte all’ignoto con una prospettiva razionale. Fin dall’antichità draghi, chimere, mostri marini, belve dei boschi e altre creature convivevano nell’immaginario, nella mitologia e nella letteratura popolare. Il progetto FRANKestein ha investigato su questi esseri analizzando com’erano visti nelle diverse epoche fino ad oggi, docenti e alunni hanno così percorso l’evoluzione della scienza e del pensiero analitico e critico negli ultimi secoli.  Partendo dal personaggio letterario del Mostro di Frankestein di “Frankenstein o il Moderno Prometeo” di Mary Shellley e l’opera giovanile “L’effetto Frankenstein” di Elia Barceló sono state sviluppate attività interattive, videoconferenze incrociate, lavori in gruppi misti cooperativi e dibattiti che hanno promosso l’autonomia del lavoro individuale e di gruppo e migliorato le competenze linguistiche, digitali e sociali degli alunni coinvolti.

Historias que merecen un proyecto

Docente:

Maria Cecilia Volpi,  ISIS “Vittoria Colonna” di Arezzo (AR)

Lettura, scrittura ed emozioni sono le parole che meglio descrivono il progetto Historias que merecen un proyecto: una collaborazione tra alunni di 5 scuole diverse che, ispirati dalla lettura del libro di Albert Espinosa, Finales que merecen una historia. Le attività progettuali hanno permesso di esercitare tutte e quattro le abilità linguistiche: la comprensione scritta attraverso la lettura del libro, la comprensione orale grazie alle interazioni con i partner, la produzione scritta grazie alla scrittura da parte di ogni alunno di una parte di racconto, la produzione orale attraverso la realizzazione di audio di presentazione. Il progetto nel corso del suo svolgimento ha alternato fasi di lavoro individuale a fasi di lavoro di gruppo, in squadre di nazionalità miste. La figura di Albert Espinosa e la sua particolare vicenda umana sono stati il valore aggiunto del progetto e hanno incuriosito e affascinato i ragazzi, rappresentando per loro un esempio di forza e resilienza. Gli studenti oltre alle loro competenze linguistiche hanno accresciuto la loro autonomia, la loro capacità di adattamento e la loro capacità di collaborare efficientemente in un gruppo.

Young European entrepreneurs

Docenti:

Liliana Rossetti ITCS “G. Zappa” di Saronno (VA)Maria Grazia Fiume e Arianna Mastrogiacomo ITET “De Viti De Marco” di Triggiano (BA)

Il progetto Young European Entrepreneurs ha avuto come obiettivo principale di aumentare la consapevolezza degli studenti relativamente a temi attuali quali sostenibilità, digitalizzazione, diversità culturale e all’impatto che la pandemia di Covid 19 ha avuto sull’ imprenditoria, sui comportamenti dei consumatori e in generale sul mondo del lavoro. Il progetto è partito dall’analisi dei bisogni nei singoli paesi delle scuole partner, successivamente gli alunni sono stati impegnati nella simulazione della costituzione di aziende e l’ideazione di prodotti innovativi. Gli studenti sono stati protagonisti di tutte le attività assumendosi la piena responsabilità nello svolgimento dei compiti assegnati. Il risultato è stato lo sviluppo di competenze, l’applicazione di conoscenze pregresse in un contesto simulato, grazie alla collaborazione e all’interazione in gruppi nazionali e internazionali.


>> Vai al sito della Conferenza nazionale eTwinning 2021

>> Scopri di più sui riconoscimenti eTwinning

Ti può interessare anche