Erasmus+ VET e la mobilità per persone con bisogni speciali: un’occasione di confronto e approfondimento

Laura Agneni

04/11/2016 - 09:00 / 16:45

Si terrà a Bologna, il prossimo 4 novembre, una giornata informativa sulle caratteristiche, le novità e le opportunità offerte dal Programma Erasmus+ VET, con un focus particolare sulla promozione della partecipazione al Programma da parte di persone con bisogni speciali.

L’Agenzia Nazionale Erasmus+ Isfol ha organizzato l’incontro in raccordo con il Ministero del lavoro ed in collaborazione con la Città Metropolitana di Bologna, il Coordinamento dei CSV (Centri Servizio Volontariato) dell’Emilia-Romagna e l’Associazione Volontarimini.

La giornata si articola in due momenti distinti dal punto di vista organizzativo, ma finalizzati nell’insieme ad approfondire le modalità di partecipazione di persone con bisogni speciali ai progetti di mobilità previsti da Erasmus+ VET, così come le difficoltà incontrate e le soluzioni percorribili.

La mattina del 4 novembre sarà dunque dedicata prevalentemente ad interventi di carattere informativo e tecnico volti ad illustrare il Programma e a fornire indicazioni per la progettazione, unitamente alla presentazione di alcuni dati relativi ai progetti approvati, rivolti al tema degli special needs.

La sessione pomeridiana, sarà invece destinata ad un’utenza ristretta e selezionata tra il pubblico della mattina, comprensiva di operatori dei centri di formazione e delle associazioni che operano con persone con bisogni speciali e di familiari di questi ultimi, ma anche di dirigenti scolastici, insegnanti, tutor e vedrà la realizzazione di workshop attraverso cui individuare ed approfondire gli ostacoli alla mobilità dei discenti con bisogni speciali ed anche a formulare proposte di possibili soluzioni alle criticità individuate.

Nel corso della giornata sarà inoltre riservato uno spazio specifico alla presentazione di buone prassi progettuali ed alle testimonianze di alcuni giovani che possano raccontare gli aspetti positivi dell’esperienza di mobilità vissuta attraverso un progetto finanziato dal Programma, così come quelli più problematici a cui trovare un risposta per il futuro.

Per partecipare è necessario registrarsi compilando il seguente form.
I posti disponibili sono 100, nella selezione saranno prese in considerazione le richieste in ordine cronologico.

Agenda dei lavori