FAQ (KA1)

claudio

Informazioni valide per la partecipazione al Bando 2017

Per orientarsi in questa azione di mobilità

Quali sono le attività possibili per un istituto scolastico all’interno dell’Azione Chiave 1?
L’Azione Chiave 1 (KA1) offre la possibilità di effettuare mobilità individuale a docenti, staff e formatori del settore scuola, nell’ambito di un progetto presentato dall’Istituto scolastico.

La mobilità è riservata solo ai docenti o anche al personale ATA?
Sono eleggibili tutti i docenti di ogni livello, scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di I e II grado, il personale ATA e in generale il personale della scuola.

Cosa si intende per approccio istituzionale? Le candidature non sono individuali?
Non spetta al singolo individuo presentare la candidatura ma è l’istituto che deve presentare un vero e proprio progetto di mobilità in base ai propri bisogni, alle esigenze e alle necessità rilevate.

Qual è la durata di un progetto e quella delle singole mobilità?
Un progetto di mobilità può durare da 12 a 24 mesi.
Una singola attività di formazione va da un minimo di 2 giorni fino ad un massimo di 2 mesi, esclusi i giorni di viaggio.

Quali attività possono essere inserite in un progetto di mobilità KA1?
Le attività ammissibili sono:

  • Corso strutturato
  • Job shadowing
  • Attività di insegnamento

È possibile prevedere diverse mobilità in termini di durata, destinazione e numero di partecipanti?
Un progetto di mobilità può prevedere tutte e 3 le tipologie di attività con una diversa durata e con destinazioni diverse.

Cosa si intende per attività di insegnamento?
Questa attività permette allo staff docente di insegnare presso una scuola in uno dei paesi del Programma

Come posso trovare un corso di formazione all’estero?

  • attraverso il CATALOGO DEI CORSI disponibile su School education Gateway , il portale della Commissione europea per facilitare la partecipazione delle scuole a Erasmus+
  • attraverso ricerca su internet, contatti privati, Istituti di Lingua e Cultura presenti sul territorio (Istituto di Lingua francese…ecc.)

Come posso trovare una scuola per un job-shadowing o per attività di insegnamento?

  • School Education Gateway mette a disposizione uno strumento di RICERCA DI OPPORTUNITA’ DI MOBILITA’
  • eTwinning
  • Precedenti esperienze di partenariati o mobilità Comenius o Grundtvig,
  • siti dell’Unione Europea, gemellaggio tra città, partecipazione antecedente a una mobilità Comenius
  • contatti privati

Preparare la candidatura

In caso di job shadowing o di attività di insegnamento è necessario avere una lettera di invito dalla scuola ospitante?
Non è necessaria ai fini del modulo di candidatura.
Gli attori coinvolti (istituto di provenienza, istituto ospitante e singolo individuo) stipuleranno un contratto formativo nel quale verranno delineati i compiti e le mansioni previsti presso la struttura ospitante. Questo documento non fa parte della candidatura ma deve esssere uno strumento per realizzare mobilità di qualità tra i soggetti coinvolti.

È necessario indicare nella candidatura l’ente straniero che eroga il corso di formazione?
Nel modulo di candidatura non sono richiesti né il nominativo dell’ente straniero che eroga il corso di formazione né i dettagli informativi sul corso.

È necessario indicare il codice PIC del Course Provider nella candidatura?
No, non è assolutamente richiesto l’inserimento del PIC degli organizzatori di corsi.

È necessario indicare nella candidatura l’ente straniero presso il quale si svolgerà il job shadowing oppure il periodo di insegnamento?
Queste informazioni non sono obbligatorie nel modulo di candidatura.
È possibile indicare il nominativo dell’ente straniero ospitante inserendo il codice PIC dell’ente stesso.

Cos’è il Piano di Sviluppo Europeo?
È una sezione fondamentale del modulo di candidatura che determina il livello qualitativo della domanda.
In questa parte si richiede di assicurare che le attività previste siano rilevanti sia per i singoli partecipanti sia per la scuola nel suo complesso, in quanto avranno un forte impatto sulla qualità dell’insegnamento e dell’apprendimento.

C’è un numero minimo o massimo di mobilità?
Non esiste un numero ideale di mobilità da effettuare.
È importante che le mobilità richieste siano coerenti con le finalità del progetto e con i bisogni formativi dello staff.

Esistono priorità nazionali?
Le priorità nazionali non esistono più. Il progetto deve essere in linea con gli obiettivi europei del Programma e con quelli specifici del settore Scuola identificati ogni anno dalla Commissione Europea.

È possibile inviare la candidatura in formato cartaceo?
No, l’invio cartaceo non esiste più.
Il modulo è elettronico e fa fede l’invio online all’ Agenzia nazionale Erasmus+ Indire entro le ore 12,00 della data di scadenza.

A proposito di valutazione

Quali sono i criteri di valutazione qualitativa di una candidatura?
La valutazione quaitativa si basa su :
– Rilevanza della candidatura 30 punti
– Qualità del progetto e implementazione 40 punti
– Impatto e disseminazione 30 punti
Il punteggio minimo per la selezione dovrà essere pari a 60 punti e l’obiettivo minimo per un progetto di qualità è quello di ottenere almeno la metà dei punti disponibili in ciascuno dei tre criteri di valutazione.

A proposito di budget

Come si verifica la distanza Km per il corretto calcolo del contributo per il viaggio?
Attraverso lo strumento online fornito dalla Commissione europea: il Distance Calculator

Nel supporto agli individui i giorni di viaggio sono inseriti nel calcolo del budget?
Sì, lo sono. I giorni di viaggio devono comunque essere aggiunti alla durata minima delle attività all’estero
(min. 2 giorni, max 2 mesi).
I giorni di viaggio possono essere al massimo 2, un giorno prima dell’inizio e un giorno dopo la fine delle attività.