Costruzione del budget Azione Chiave 1

Alessandra Ceccherelli

Informazioni valide per la partecipazione al Bando 2017

Il finanziamento del progetto di mobilità KA1 è calcolato sulla base di costi unitari.
Solo eventuali spese per la partecipazione al progetto di persone con disabilità vengono calcolate su costi reali.
La richiesta di finanziamento è una parte fondamentale del progetto, cui prestare la massima attenzione in fase di candidatura.

Guarda le Disposizioni nazionali allegate alla Guida Erasmus+2017 per i settori Scuola, Educazione degli adulti e Istruzione Superiore

Categorie di spesa

Questo contributo è basato sul numero dei partecipanti alla mobilità e comprende tutti i costi direttamente legati alla realizzazione delle attività come la preparazione pedagogica, interculturale e linguistica dei partecipanti, il monitoraggio e il supporto dei partecipanti durante la mobilità e la verifica dei risultati.
L’importo viene calcolato sulla base di scale di costi unitari pro-capite:

  • fino a 100 partecipanti: 350,00 € per partecipante
  • oltre 100 partecipanti: 200,00 € per ogni partecipante aggiuntivo

Esempi di costi imputabili a questa voce di spesa:
– Costi di preparazione e follow-up del Piano di sviluppo europeo
– Costi legati all’organizzazione delle mobilità con le istituzioni partner (soprattutto in caso di assegnazioni di job-shadowing e teaching assignments)
– Costi legati alle informazioni e all’assistenza da fornire al personale
– Costi di selezione del personale per le attività di mobilità
– Costi legati alla predisposizione di accordi per garantire la qualità e il riconoscimento delle attività di mobilità
– Costi per la preparazione linguistica e interculturale del personale in mobilità
– Costi legati alla mobilità del personale in-coming (integrazione, accoglienza, ecc)
– Costi legati al monitoraggio e controllo dei partecipanti
– Costi legati al sostegno della reintegrazione dei partecipanti al fine di costruire sulle nuove competenze acquisite dal personale che ha svolto una mobilità un vantaggio per la scuola, per i docenti e per gli alunni

Il contributo copre le spese di viaggio di andata e ritorno e viene calcolato sulla base di costi unitari per fasce di distanza (vedi tabella sotto). La fascia chilometrica si riferisce ad una sola tratta del viaggio mentre la tariffa corrispondente copre sia il viaggio di andata che quella di ritorno.

Calcolatore di distanza
Distance_calculator
Per inserire correttamente nelle candidatura il contributo ai costi di viaggio delle mobilità, le distanze devono essere calcolate utilizzando il Calcolatore di distanza, uno strumento online messo a disposizione dalla Commissione europea: sulla base della distanza in km è necessario selezionare la fascia di distanza e la corrispondente tariffa da inserire nel budget.
Breve guida all’utilizzo del Calcolatore di distanza

Tabella costi unitari per il viaggio 
Kmeuro
10 - 99 Km20 €
100 - 499 Km 180 €
500 - 1999 Km275 €
2000 - 2999 Km360 €
3000 - 3999 Km530 €
4000 - 7999 Km820 €
oltre 8.000 Km1.300 €

Contributo aggiuntivo per spese di viaggio nazionale A/R (top up)

Si tratta di un contributo unitario di € 180 per partecipante (inclusi gli accompagnatori)

  • per un viaggio A/R per raggiungere l’aeroporto principale e/o una stazione del bus o del treno all’interno del paese di origine
  • e/o per un viaggio A/R per raggiungere una destinazione finale estremamente lontana da un aeroporto principale e/o da una stazione del bus/treno all’interno del paese ospitante.

Per ogni mobilità possono essere richiesti al massimo due top up (di 180 euro ciascuno): uno ad integrazione delle spese sostenute per il viaggio nel paese di invio, ed uno ad integrazione delle spese per il viaggio sostenute nel paese di destinazione; possono essere richiesti due top up solo nel caso in cui le spese aggiuntive di viaggio superino i 225 euro sia nel paese di invio che in quello di destinazione.
Si ricorda che tale richiesta di contributo deve essere ben motivata nel modulo di candidatura.

Il contributo copre i costi legati al soggiorno dei partecipanti durante le mobilità (vitto, alloggio, trasporti locali). Viene calcolato sulla base di scale di costi unitari per paese e per durata di permanenza all’estero. Al fine di finanziare un maggior numero di mobilità, sulla base delle indicazioni della CE, il MIUR ha deciso di ridurre al 70% gli importi indicati dalle tabelle comunitarie (vedi tabella sotto)

TABELLA PER IL CALCOLO DEL SUPPORTO INDIVIDUALE  
PAESE DI DESTINAZIONETARIFFE GIORNALIERE
da 1 a 14 giornida 15 a 60 giorni
Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca,
Grecia, Francia, Cipro, Lussemburgo, Ungheria,
Austria, Polonia, Romania,
Finlandia, Islanda, Liechtenstein, Norvegia,
Turchia
€ 98,00€ 69,00
Danimarca, Irlanda, Olanda,
Svezia e Gran Bretagna
€ 112,00€ 78,00
Estonia, Croazia, Lituania, Slovenia€ 70,00€ 49,00
Germania, Spagna, Lettonia,
Malta, Portogallo, Slovacchia,
Ex Repubblica jugoslava di Macedonia
€ 84,00€ 59,00

Il contributo copre i costi direttamente legati al pagamento di tasse per l’iscrizione al corso di formazione scelto. La richiesta del supporto finanziario per costi di corso dovrà essere motivata nella candidatura specificando che il progetto prevede la frequenza di corsi di formazione.

– 70,oo € al giorno, fino a un massimo di 700,00 € totali per partecipante.

La SEZIONE J.4 del modulo è quella relativa alla richiesta di contributo per il costo di iscrizione ad attività formative strutturate (corsi, conferenze…).
Per creare la relativa voce di budget:
•    cliccare sul tasto +
•    indicare il numero dell’attività
Per una corretta richiesta finanziaria, in questa sezione devono essere inseriti i flussi di mobilità così come sono stati inseriti nella sezione H.1 per l’attività di corsi strutturati, riportando correttamente il numero di partecipanti di ciascun flusso e la durata del corso di formazione.
Dopo aver indicato il numero dell’attività, il modulo elettronico compila automaticamente il campo numero dei partecipanti inserendo il numero totale dei partecipanti a corsi strutturati; si dovrà quindi correggere tale numero e procedere con l’inserimento dei vari flussi così come inseriti nella sezione H.1.
Esempio di corretta compilazione della SEZIONE J4

La partecipazione alla mobilità di persone con bisogni speciali è garantita dalla possibilità di inserire nel budget la richiesta di di un contributo per costi aggiuntivi che deve essere opportunamente motivata nella candidatura.
Il contributo è calcolato sulla base di costi reali effettivamente sostenuti.

In questa categoria di spesa possono rientrare:

  • I costi relativi all’eventuale richiesta di garanzia finanziaria da parte dell’Agenzia nazionale.
  • le eventuali spese di viaggio non coperte dagli importi forfetari relative alle mobilità da e per i Paesi d’oltremare (cfr. la Guida al Programma a pag. 69).

La richiesta di contributo per costi eccezionali deve essere adeguatamente motivata nella candidatura.

Vi ricordiamo che

  • Le attività di mobilità devono aver luogo nei Paesi del Programma.
  • In caso di job shadowing e di attività di insegnamento non è ammissibile il contributo per il corso.