Welcome Tag with Boats.

Seminario EPALE “La formazione accogliente”. Migranti, alfabetizzazione, inclusione

Alessandra Ceccherelli Epale, Eventi

EPALE torna a parlare di educazione e formazione dei migranti e dei richiedenti protezione umanitaria. Dopo aver dedicato un intero seminario tematico nel 2015 ai bisogni formativi degli operatori, il primo appuntamento nazionale del 2017 è ancora una volta dedicato a un tema ancora molto attuale nel nostro paese, concentrandosi in questo caso sulle modalità di erogazione della formazione e dell’orientamento nella fase dell’accoglienza.

I tre giorni del seminario “La formazione accogliente: condivisione di pratiche e scenari di collaborazione”, che si terrà a La Spezia dal 14 al 16 settembre prossimo, saranno l’occasione per un aggiornamento della situazione e per approfondire, con esperti e operatori, le nuove sfide poste al mondo educativo cercando soluzioni efficaci da condividere.

Chi arriva nel nostro paese si trova accolto da un sistema con grandi lacune, ancora troppo marcato da una gestione emergenziale, nonostante i passi avanti fatti negli ultimi anni (come l’aumento dei posti nelle strutture dello Sprar). Il primo passo per l’accoglienza è l’insegnamento dell’italiano e l’avvio dei percorsi educativi necessari a collocarsi in modo dignitoso nella società.

I Centri provinciali di istruzione degli adulti CPIA, che erogano corsi di italiano gratuiti e consentono successivamente di svolgere i test per il permesso di soggiorno di lungo periodo, e le organizzazioni noprofit, che svolgono un prezioso servizio sul territorio, si trovano a far fronte a difficoltà comuni, nei tempi brevi con cui le migrazioni hanno moltiplicato il numero dei discenti, ma con i tempi lunghi di adeguamento del sistema in termini di norme e risorse adeguate. In questo scenario la frammentazione dell’offerta formativa, seppure funzionale a coprire l’emergenza, può rappresentare sul lungo periodo un ulteriore limite.

Il seminario di La Spezia porrà l’accento proprio sulle esperienze di rete, condividendo pratiche di collaborazione tra i CPIA, i centri di accoglienza e le onlus per gestire la prima accoglienza e l’alfabetizzazione linguistica. Uno degli obiettivi concreti del seminario sarà l’elaborazione di un “Manifesto sulla formazione accogliente” a cura dei partecipanti, selezionati tra gli insegnanti dei CPIA, educatori e operatori del terzo settore e delle organizzazioni coinvolte sull’immigrazione dal punto di vista dell’inserimento sociale e lavorativo.

Un’attenzione particolare sarà poi data alla valorizzazione del patrimonio culturale del migrante e alla narrazione della sua storia individuale e collettiva. Tra i risultati attesi, la creazione di reti e sinergie operative, lo scambio di esperienze e la diffusione di buone pratiche attraverso la piattaforma EPALE.

E’ prevista la partecipazione del CPIA La Spezia e del Dipartimento Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università di Firenze, che hanno collaborato alla realizzazione e ideazione dell’evento. Interverranno anche rappresentanti di In Migrazione e Archivio Diaristico Nazionale (che presenterà il progetto DiMMi – Diari Multimediali Migranti).

 

Sono aperte le selezioni tramite richiesta di partecipazione online entro il 12 luglio.

 

Consulta il programma e le informazioni di partecipazione sulla pagina dell’evento

“La formazione accogliente: condivisione di pratiche e scenari di collaborazione”

La Spezia, 14-16 settembre 2017

c/o Sala Dante, via Ugo Bassi 4

 

Il seminario è riservato agli iscritti a EPALE (vai all’iscrizione)