Istruzione superiore


Erasmus+ contribuisce alla formazione dello spazio europeo dell'istruzione, allo sviluppo di programmi di studio transnazionali e transdisciplinari, a metodi innovativi di apprendimento e di insegnamento. Promuove le possibilità di impiego, l'inclusione sociale, l'innovazione e la sostenibilità ambientale in Europa e oltre, offrendo a tutti gli studenti la possibilità di studiare o di formarsi all'estero

Mobilità extra UE

Il Programma Erasmus+, già dalla Call 2015 afferente alla scorsa programmazione Erasmus+ 2014/2020, aveva introdotto la possibilità di svolgere periodi di mobilità da e verso altri Continenti (Paesi extra europei), attraverso l’Azione denominata International Credit Mobility – ICM.

Questa Azione ha consentito accordi interuniversitari tra Atenei di Paesi aderenti al Programma e Paesi partner permettendo la mobilità a studenti, docenti e staff.

A partire dalla Call 2021 della Programmazione Erasmus + 2021/2027, gli Istituti di Istruzione Superiore in possesso della ECHE, possono indicare nella candidatura dell’Azione KA131 di voler svolgere una parte della mobilità, in Paesi Partner destinando fino al 20% del finanziamento comunitario accordato.

Chi può candidarsi

Limitatamente alla Call 2021, la mobilità verso Paesi Partner può prevedere SOLO la mobilità in uscita delle seguenti categorie di partecipanti:

<em>Studenti</em>

Gli studenti possono partecipare alla mobilità internazionale ai fini di studio secondo quanto definito alla voce Mobilità degli studenti ai fini di studio (KA131)

La mobilità deve svolgersi presso istituti di istruzione superiore dei Paesi Partner non titolari di ECHE ma rispondenti ai principi in questa contenuti. L’istituto di istruzione inviante e quello ricevente devono sottoscrivere degli accordi interistituzionali prima che la mobilità abbia inizio.

Gli studenti e i neolaureati possono partecipare alla mobilità internazionale ai fini di tirocinio secondo quanto definito alla voce Mobilità degli studenti e neolaureati per tirocinio (KA131)

<em><strong>Personale docente e personale amministrativo</strong></em>

Il personale docente può svolgere periodi di docenza secondo quanto definito alla voce Mobilità del personale per la docenza (KA131). La durata della mobilità è di minimo 5 giorni consecutivi e massimo 2 mesi.

L’attività di docenza per personale proveniente da impresa non è consentita.

La mobilità deve svolgersi presso istituti di istruzione superiore dei Paesi Partner non titolari di ECHE ma rispondenti ai principi in questa contenuti. L’istituto di istruzione inviante e quello ricevente devono sottoscrivere degli accordi interistituzionali prima che la mobilità abbia inizio.

Il personale docente e amministrativo può partecipare a periodi di formazione (staff training) secondo quanto definito alla voce Mobilità del personale per aggiornare le proprie competenze. La durata della mobilità è di minimo 5 giorni consecutivi e massimo 2 mesi.

L’attività di formazione può svolgersi presso istituti di istruzione superiore dei Paesi Partner non titolari di ECHE ma rispondenti ai principi in questa contenuti o presso qualsiasi organizzazione pubblica o privata con sede in un Paese Partner e attiva nel mercato del lavoro o nel settore dell’istruzione, della formazione, della gioventù, della ricerca e dell’innovazione.

A chi rivolgersi

  • All’Agenzia Nazionale del Paese in cui ha sede l’organizzazione richiedente; in Italia l’Agenzia nazionale Erasmus+ Indire è competente per il settore dell’istruzione superiore
  • Per informazioni sempre aggiornate sullo stato di sicurezza dei Paesi Partner, invitiamo a fare riferimento al sito della Farnesina Viaggiare sicuri

Quando inoltrare domanda

Gli istituti candidati dovranno presentare la domanda di sovvenzione entro le scadenze definite nella relativa Call for proposals

Come fare domanda

Si prega di fare riferimento alla parte C della Guida al Programma

Per tutti gli approfondimenti sui temi presentati si rimanda alla guida al programma

Scopri di più su questo Settore

Storie e buone pratiche