Programma
Inclusione e diversità

Embrace inclusion and diversity in your Erasmus+ projects!

06/12/2022

Lo scorso ottobre 2021 la Commissione ha lanciato la strategia intersettoriale per l’inclusione e la diversità, basata sugli orientamenti di attuazione Erasmus+ e sulla strategia per l’inclusione e la diversità del corpo europeo di solidarietà. Sulla base di questo quadro europeo, ogni agenzia nazionale ha sviluppato la propria strategia adattata alle proprie realtà nazionali. Ciascuna delle agenzie nazionali è stata invitata ad utilizzare sia le TCA (Transnational Cooperation Activity) – sia le attività ordinarie nonché le LTA (Long Term Activity)- come strumento principale per promuovere l’inclusione a livello nazionale, in un contesto internazionale.

In questo ambito l’Agenzia Nazionale Erasmus+ Rumena ha proposto una LTA sull’inclusione e la Diversità per i newcomers dei settori E&T (SE, VET, AE) il cui fine ultimo è quello di aiutare gli organismi interessati a candidare proposte progettuali affinché siano in grado di sviluppare progetti di qualità a breve termine (KA1) e su piccola scala (KA2), entrambi rivolti ai newcomers e alle organizzazioni piccole e meno esperte.

Obiettivi specifici della LTA sono:

  • Promuovere il programma Erasmus+ come strumento di inclusione tra le organizzazioni E&T;
  • Aumentare la qualità dei progetti futuri provenienti da piccole organizzazioni senza esperienza in Erasmus+;
  • Fornire spazio e contesto per il networking tra i partecipanti per condividere idee, trovare risposte e soluzioni alle stesse esigenze, trovare partner per iniziative e progetti futuri.

Nell’ambito di questa LTA lo scorso 15-17 novembre si è tenuta a Zagabria un seminario transnazionale (TCA) dal titolo Embrace inclusion and diversity in your Erasmus+ projects!

All’evento hanno partecipato l’Inclusion Officer ed il TCA Officer dell’AN Erasmus+ INAPP con il coinvolgimento del progetto SIGNS FOR WORK INCLUSION GAIN 2017-1-IT01-KA202-006157, una buona prassi VET nonché progetto vincitore del Label Europeo delle Lingue del 2020 coordinato dalla Federazione Sociale Italiana per le Disabilità in partenariato con il CEIPES. Progetto volto a promuovere la lingua dei segni, che ha sviluppato un’applicazione nella lingua dei segni, che contiene dizionari e brevi video per ogni singolo termine tecnico dei settori dell’arredamento, della cucina e del turismo. L’applicazione, sviluppata dal progetto, consente di consultare le diverse analogie tra le 5 lingue, lingue parlate: inglese, italiano, spagnolo, tedesco e ungherese e le 4 lingue dei segni: lingua dei segni italiana (LIS), lingua dei segni spagnola (LSE), lingua tedesca dei segni (DGS) e lingua dei segni ungherese.

All’evento sono inoltre stati selezionati a partecipare i rappresentanti di 5 organismi nazionali:

  1. Istituto d’Istruzione Superiore “Alfredo Panzini”
  2. TIA FORMAZIONE
  3. ISIS Brignoli Einaudi Marconi
  4. Istituto d’Istruzione Superiore “Romolo Zerboni”
  5. Volontaromagna

Tutti organismi, che operano in ambito VET, con esperienza di progettazione sul tema dell’Inclusione e della Diversità così come declinato nella precedente programmazione (fewer opportunities e special needs).

La tre giorni ha avuto momenti di approfondimento sul tema dell’Inclusione e della Diversità per condividere lessico, approcci e modalità di lavoro; working group settoriali per scambiare idee e proposte nonché per fare networking; ascoltare esperienze di successo e incontrare beneficiari esperti con cui interagire e scambiare dubbi, incertezze, convinzioni e strategie.

Le TCA sono uno strumento utile per gli organismi che già partecipano o che sono interessati a partecipare al Programma Erasmus+ attraverso cui conoscere altre realtà europee che lavorano sui temi di interesse e finalizzati a costruire reti, scambiare esperienze e costruire nuovi partenariati.

Per chi fosse interessato a saperne di più ed a conoscere le modalità di partecipazione contattateci  erasmusplus@inapp.org.

Ti può interessare anche