Il Programma


Storie e buone pratiche

Formazione professionale
Inclusione e diversità
Trasformazione digitale

Buone pratiche

R.APP – European Roadmap for Apprenticeship Effectiveness and Quality Governance

Il progetto

R.APP, coordinato da ENFAP Marche, è una buona prassi di Partenariato Strategico finanziata in Erasmus+ nel 2018, che ha avuto l’obiettivo di diffondere l’apprendistato quale forma contrattuale capace di permettere una migliore transizione dal mondo dell’istruzione/formazione al lavoro. Ciò rappresenta una priorità per i paesi membri dell’Unione Europea. Se, infatti, in Germania il sistema duale dell’apprendistato rappresenta una realtà consolidata, gli altri paesi partner del progetto condividono una situazione ancora assai migliorabile. Nonostante le regolamentazioni e i programmi dell’apprendistato siano piuttosto recenti, infatti, la diffusione dell’apprendistato sembra ostacolata da  un’eredità culturale che ne influenza l’efficacia, la gestione e la percezione da parte dei datori di lavoro. A livello europeo si osserva quindi una comune resistenza  a questo tipo di forma contrattuale dovuta principalmente alla scarsa informazione e consapevolezza dei vantaggi dell’apprendistato per l’azienda, che la fa ancora percepire come complessa nelle procedure burocratiche e poco capace di rispondere al bisogno reale di competenze professionali. L’assenza della cultura della formazione nei luoghi di lavoro, la difficoltà nell’individuare apprendisti adatti e la limitata capacità di formare i tutor interni dell’apprendistato sembrano quindi impedire una sua maggiore diffusione. Il progetto R.APP rappresenta una risposta a questi problemi attraverso il  perseguimento dei  seguenti obiettivi:

  • formare i tutor che operano sia nell’erogazione di formazione professionale, sia negli istituti scolastici, che necessitano di acquisire o migliorare le competenze per la panificazione e la gestione dei programmi dell’apprendistato;
  • formare i tutor dell’apprendistato interni alle aziende, affinché accrescano le loro conoscenze sia degli aspetti amministrativi e normativi sia delle procedure di reclutamento;
  • promuovere l’adozione di procedure di qualità che migliorino e promuovano l’apprendistato tra i soggetti coinvolti nell’ IeFP;
  • porre le basi per l’ampliamento dell’area europea di mobilità per l’apprendistato in ambito IeFP, attraverso trasparenti sistemi di qualificazione che permettano la raccolta e il trasferimento degli esiti della formazione e consentano ai giovani apprendisti di sviluppare ulteriormente le loro competenze e accrescere  le loro prospettive occupazionali.

I risultati fondamentali del progetto R.APP comprendono delle linee guida didattiche per i VET Tutor; linee guida per la formazione dei VET Tutor; vademecum per i VET tutor aziendali e vademecum per la mobilità UE in apprendistato.

Paesi Partner: Germania, Grecia, Malta e Romania.

Ti può interessare anche