Il Programma


Storie e buone pratiche

Formazione professionale
Trasformazione digitale
Studenti scuola

Internet of Energy – Education and Qualification

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Il progetto

Internet of Energy – Education and Qualification, coordinata dal CNR, è una buona prassi di Partenariato Strategico finanziata in Erasmus+ nel 2017. Sistemi intelligenti, fonti di energia distribuite e reti intelligenti sono considerati elementi chiave dei sistemi elettrici del futuro, che interconnessi attraverso il web e potenziati attraverso i suoi strumenti, realizzano l’“Internet of Energy” (IoE). L’interoperabilità tra sistemi energetici intelligenti, realizzata attraverso il web, consente l’ottimizzazione automatica dei consumi, l’aumento dell’efficienza delle reti e la loro gestione intelligente.

Questo settore ha un enorme potenziale di mercato, ma anche la necessità di professionisti qualificati. Per dare risposta a tale contesto il progetto ha avuto l’obiettivo generale di qualificare nuove figure professionali in grado di supportare la trasformazione digitale delle aziende europee, sfruttando i vantaggi offerti dalla tecnologia IoE. I gruppi destinatari sono rappresentati da professionisti che lavorano nelle PMI europee, tra cui sviluppatori, ricercatori e studenti. Ciò ha permesso di creare competenze digitali sia per l’adozione di tecnologie IoE, che per la realizzazione di nuovi servizi e applicazioni. Come risultato finale, ciò non solo ha favorito la trasformazione digitale delle PMI europee, ma ha anche incoraggiato la creazione di nuove imprese e di imprese collegate all’EIE. Il progetto è iniziato con una valutazione e del mercato del lavoro europeo e delle esigenze di formazione, con riferimento al settore Internet of Energy, indicando le competenze esistenti e ideali da acquisire, da considerarsi base per la progettazione delle qualifiche dell’IeFP, progettato secondo gli strumenti di apprendimento permanente (EQF, EQVET ed EQAVET) e il recente quadro di competenza elettronica 3.0.

Un processo di apprendimento su misura ha seguito la fase di progettazione iniziale. I corsi di IeFP sono stati concepiti per fornire i risultati di apprendimento identificati nelle qualifiche e sono stati prodotti materiali didattici in diverse lingue. Tutto il materiale didattico, realizzato come Open Educational Resources, è stato consegnato a distanza. Al fine di consentire allo studente di acquisire anche competenze pratiche, sono stati sviluppati dimostratori didattici altamente innovativi su IoE. Gli strumenti, infatti, lavorando come laboratori remoti o virtuali, hanno permesso agli studenti di fare esperienze pratiche con le tecnologie IoE, complementari a quelle acquisite nei corsi di apprendimento a distanza. Infine, tutta l’esperienza acquisita ha portato alla produzione di un manuale con esempi e migliori pratiche sull’adozione delle tecnologie IoE. Il progetto ha avuto un impatto diretto sulle imprese europee, in termini di membri del personale formati e qualificati per l’utilizzo delle tecnologie e delle applicazioni IoE, sui professionisti che migliorano le loro competenze e la loro occupabilità, sulle università europee e sui fornitori di IFP, in termini di offerta didattica migliorata nel settore IoE. Le qualifiche IoE -EQ, progettate utilizzando gli strumenti ECVET ed e-CF, hanno permesso il riconoscimento transnazionale delle competenze acquisite e hanno migliorato l’occupabilità degli utenti qualificati a livello europeo.

I vantaggi a lungo termine del progetto saranno l’accelerazione e l’aumento dell’uso dell’IoE in tutti i settori economici, favorendo la crescita dell’economia europea grazie alla trasformazione della digitalizzazione del settore aziendale.

Paesi Partner

Germania, Portogallo, Spagna. Grecia e Lituania